Recensione a Il Giorno dell’Incidente

scrittorimoderni.com

di Pasquale Di Matteo

Questo romanzo è adrenalina pura. Dalla prima all’ultima pagina, il protagonista vi costringerà a indossare i suoi abiti e a diventare lui, il killer, il cacciatore trasformato suo malgrado in preda.

Nella notte parigina una Mercedes a folle velocità imbocca un tunnel a forte velocità, forse per sfuggire ai paparazzi. Non ne uscirà, andando a schiantarsi contro un pilone e uccidendo la principessa Diana.:

Ma alle spalle dell’auto non ci sono soltanto i paparazzi, ma anche il ruvido Samuel Carter, sicario di professione assoldato dal governo britannico per eliminare un terrorista arabo che dovrebbe sedere proprio sul sedile posteriore della Mercedes. Quando si rende conto di aver ucciso la principessa più amata del mondo, capisce di essere caduto in un tranello e anche di aver scalato posizioni sulla lista dei cattivi dei servizi segreti di mezzo mondo, a cominciare dall’MI6.

Un thriller che fa vivere le scene come un film, che dal tunnel dell’Alma a Parigi si sviluppa in un articolato intrigo internazionale. Parigi, New York, gangster, donne, sesso, spionaggio, lusso, agenti segreti si susseguono in un ritmo avvincente e trascinano il lettore fino alla fine, non scontata.

Il protagonista, sebbene sia un killer professionista, è abbastanza umano da diventare l’eroe in cui immedesimarsi e per cui tifare. Un po’ Tom Cruise in Mission Impossible e un po’ Silvester Stallone in Rambo, e a tratti Bruce Lee, il personaggio funziona.

Un libro che vi costringerà a voltare pagina per sapere cosa avviene dopo. Uno dei migliori thriller che abbia mai letto.

Ben architettato, avvincente, trascinante, con i giusti personaggi e intelligente quanto basta per far riflettere, per domandarsi: e se…?

Il Giorno dell’Incidente è uscito in Italia nel 2008.

Si tratta del primo romanzo scritto dal giornalista britannico David Thomas, famoso con il nome di penna Tom Cain.

Il Giorno dell’Incidente: 416 pagine che vorresti non finissero mai.

  • Segui il blog e resta aggiornato sulle prossime recensioni.

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...